Borsa svizzera: partita in chiaro rialzo riduce poi i guadagni


 Tutte le notizie in breve

Dopo una partenza in chiaro rialzo la Borsa svizzera ha ridotto nel giro di mezz'ora i guadagni: verso le 9:30 l'indice dei valori guida SMI segnava un +0,09% a 8'533,27 punti e quello allargato SPI un +0,11% 9'345,73 punti.

La seduta odierna si annuncia calma prima di una serie di risultati aziendali previsti nel corso della settimana. A livello macroeconomico sono attesi in particolare i dati sulla fiducia economica in febbraio nella zona euro e degli ordinativi Usa dei beni durevoli in gennaio.

Sulle principali piazze europee, avvio praticamente stabile a Milano (Ftse Mib -0,03% a 18'590 punti) e in positivo a Parigi (Cac 40 +0,39% a 4'864,13 punti), Londra (FTSE 100 +0,45% a 7'276,49 punti) e Francoforte (Dax +0,46% a 11'858,14 punti).

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in ribasso a causa del progressivo apprezzamento dello yen, in attesa di maggiori indicazioni di politica fiscale dal discorso del presidente americano Donald Trump al Congresso. L'indice Nikkei ha ceduto lo 0,91% a quota 19'107,47, con una perdita di 176 punti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve