Tutte le notizie in breve

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 7726,47 punti, in flessione dell'1,17% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI - meno interessato dall'effetto Nestlé - perdeva lo 0,21% a 8338,72 punti.

Con l'approssimarsi di una nuova stagione di risultati trimestrali crescono anche le incertezze e gli investitori tendono a rimanere prudenti. Scarsi sono gli impulsi provenienti da oltre oceano: Wall Street ha chiuso venerdì in lieve rialzo (Dow Jones +0,20% a 17'576,96 punti, Nasdaq +0,05% a 4850,69 punti), mentre oggi Tokyo è arretrata (Nikkei -0,44% a 15'751,13 punti).

Sul listino pesa peraltro anche la flessione di Nestlé (-3,03%), da oggi scambiata senza cedola per il dividendo. La notizia più importante riguarda però il mercato allargato, con HNA intenzionato a rilevare Gategroup: il gruppo cinese offre 53 franchi per azione.

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,28% a 9595,56 punti), Parigi (Cac 40 -0,21% a 4294,12 punti), Londra (Ftse-100 -0,28% a 6186,95 punti) e Milano (Ftse Mib -0,32% a 17'452 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve