Tutte le notizie in breve

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8154,62 punti, in flessione dello 0,10% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,08% a 8873,72 punti.

Il mercato è influenzato dalle chiusure contrastate di Wall Street (Dow Jones -0,18% a 18'034,77 punti, Nasdaq +0,36% a 5173,77 punti) e delle piazze asiatiche, con Tokyo negativa (Nikkei -1,26% a 16'405,01 punti). Dappertutto pesano le incertezze circa il futuro della politica monetaria americana.

Sul fronte interno i ribassi dei singoli titoli sono frazionali. La performance peggiore è segnata da Richemont (-0,78%), già sotto pressione ieri dopo aver informato sull'andamento degli affari.

Anche le altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,17% a 10'360,84 punti), Parigi (Cac 40 -0,30% a 4357,29 punti) e Milano (Ftse Mib -0,18% a 16'509 punti).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve