Tutte le notizie in breve

La borsa svizzera rimane negativa nel pomeriggio, ma è in recupero rispetto ai minimi di seduta: alle 15.25 l'indice dei valori guida SMI segnava 7921,75 punti, in flessione dello 0,17% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,16% a 8547,94 punti.

Credit Suisse (-4,11%) soffre per i realizzi di guadagno dopo aver avanzato ieri del 5% sulla scia dei trimestrali. Meno negativi sono UBS (-1,67%) e Julius Bär (-1,16%). Nel comparto finanziario si muovono meglio gli assicurativi Zurich (+0,74%) e Swiss Life (+0,33%), mentre arranca Swiss Re (-0,46%).

Si presentano in ordine sparso i valori particolarmente sensibili ai cicli economici come ABB (+0,60%), Geberit (-0,03%), Adecco (+0,17%) - che ieri ha perso il 5% - e LafargeHolcim (+1,15%). Nel segmento del lusso Swatch (-2,01%) e Richemont (-1,67%) subiscono l'impatto dei dati deludenti presentati dal concorrente americano Fossil.

Trainano il listino Nestlé (+0,62%) e Novartis (+0,14%), mentre si defila il terzo peso massimo difensivo, Roche (-0,25%).

Nel mercato allargato crolla Galenica (-8,78%) a causa della vendita di un importante pacchetto d'azioni (4,9%) da parte di Sprint Investment. EFG International (-3,07%) ha pubblicato i dettagli relativi all'aumento di capitale per l'acquisizione di BSI e ha ventilato un aumento delle rettifiche di valore in relazione al portafoglio assicurativo.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve