Tutte le notizie in breve

La borsa svizzera rimane orientata al rialzo: alle 15.00 l'indice dei valori guida SMI segnava 8110,09 punti, in progressione dello 0,37% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,45% a 8682,98 punti.

Vi è molta attesa per la prossima riunione della Federal Reserve, i cui risultati saranno pubblicati domani sera. In dicembre l'istituto ha rialzato i tassi per la prima volta da oltre nove anni e finora ha lasciato in sospeso i tempi della sua prossima stretta. Gli osservatori non si aspettano un nuovo rialzo, ma ogni parola della banca sarà soppesata con cura per interpretare i futuri orientamenti.

Importanti saranno gli indicatori congiunturali Usa: su questo fronte oggi è arrivato il dato sugli ordini dei beni durevoli, saliti in marzo in modo meno marcato del previsto.

Per quanto riguarda i singoli titoli come in tutta l'Europa splende il sole sui bancari UBS (+2,41%), Credit Suisse (+1,63%) e Julius Bär (+1,37%), come pure sugli assicurativi Zurich (+1,35%) e Swiss Life (+1,11%). Swiss Re (-3,83%) per contro arretra visto che da oggi è scambiata senza la cedola per il dividendo.

Fra i valori più sensibili ai cicli economici si muovono bene Geberit (+0,03%), ABB (+0,99%) - Goldman Sachs ha aumentato l'obiettivo di corso - e LafargeHolcim (+1,32%), mentre arranca Adecco (-0,08%). Nel segmento del lusso Swatch (-0,49%) appare meno tonica di Richemont (+0,62%).

Stanno mostrando meno timidezza rispetto alla mattinata Nestlé (+0,28%) e Novartis (+0,67%), mentre arretra il terzo peso massimo difensivo, Roche (-0,36%). Il mercato continua a valutare una possibile vendita della partecipazione di Novartis in Roche, sebbene l'operazione non sembri imminente.

Nel mercato allargato crollano Charles Vögele (-7,93%), che ha annunciato un netto peggioramento dei risultati per il 2015, e AMS (-16,47%), che ha presentato un trimestrale deludente. Hanno informato sull'andamento degli affari anche Lonza (invariata), Also (+0,97%), Phoenix Mecano (+2,28%) e Banca cantonale di Glarona (+0,73%).

sda-ats

 Tutte le notizie in breve