Borsa svizzera accelera


 Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera accelera con l'indice SMI dei titoli guida che verso mezzogiorno segna un progresso dell'1,18% a 8'344,47 punti, mentre l'indice complessivo SPI sale dell'1,12% a quota 9'112,79.

L'attenzione è puntata sul colosso della farmaceutica Novartis, che oggi - presentando i risultati 2016 - ha annunciato un calo dell'utile netto del 5% a 6,7 miliardi di dollari e una contrazione del fatturato del 2% a 48,5 miliardi, a causa della pressione sui generici.

I risultati sono comunque stati accolti favorevolmente dai mercati e il titolo sta guadagnando il 2,08%. Stamane hanno inoltre informato sull'andamento degli affari Barry Callebaut (+0,57%), Lonza (+0,33%) e Logitech (+14,7%).

Tutte le blue chip sono di segno positivo, tranne Swisscom (-0,18%) e Syngenta (-1,31%). Il colosso dell'alimentare Nestlé appare poco mosso (+0,14%) mentre più solida è la performance di Roche (+1,08%).

Tra i bancari Ubs allunga il passo dell'1,49%, Julius Bär dell'1,51% e Credit Suisse del 2,48%. Tra i valori più sensibili alla variazioni congiunturali il gigante del cemento LafargeHolcim, già in forte progressione ieri, sale ulteriormente del 3,20%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve