Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha avviato la seduta in leggero rialzo, con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna un progresso dello 0,10% a quota 8.529,36, mentre l'indice complessivo SPI sale dello 0,09% a 9.347,50 punti.

Partenza positiva anche per le Borse di Parigi (Cac 40 +0,25% a 4.855 punti), Londra (Ftse 100 +0,10% a 7.260 punti), Milano (Ftse Mib +0,38% a 18.981 punti) e Francoforte (Dax +0,04% a 11.826 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi invariata, mentre si consolida la nuova manovra di apprezzamento dello yen sul dollaro, in attesa di maggiori indicazioni sul discorso che il presidente Usa Donald Trump farà davanti al Congresso nella giornata di oggi. L'indice Nikkei (+0,06%) si è attestato a quota 19.118,99.

Di segno più invece Wall Street, con il Dow Jones che ieri ha registrato la 12ma chiusura record e lo S&P 500 che ha aggiornato i massimi storici. Il Dow Jones è salito dello 0,08% a 20.837,44 punti, il Nasdaq è avanzato dello 0,28% a 5.861,90 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,10% a 2.369,72 punti.

SDA-ATS