Tutte le notizie in breve

Dopo un avvio senza una chiara direzione i listini della Borsa svizzera si muovono ormai sopra la linea di demarcazione. Alle 11.30 l'SMI avanza dello 0,09% a 8'150.72 punti, l'SPI dello 0,11% a 8'821.26 punti.

Gli operatori parlano di un gradito consolidamento: "le perdite che hanno fatto seguito al voto sulla Brexit sono state recuperate un po' troppo in fretta", ha detto un operatore. Inoltre in vista della pubblicazione, stasera, del "Beige Book" della Federal Reserve gli investitori non si vogliono esporre troppo.

Come ieri tra le blue chip risultano in forte rialzo Adecco (+1,25%) e LafargeHolcim (+1,01%). Mentre Novartis (+0,74%) sostiene il listino, gli altri due pesi massimi difensivi Nestlé (-0,45%) e Roche (-0,08%) lo frenano. In flessione anche Swisscom (-0,39%), Geberit (-0,19%) e Swiss Re (-0,12%).

Nel mercato allargato da segnalare che DKSH guadagna il 7,86%. La multinazionale del commercio e dei servizi con sede a Zurigo ha visto le vendite aumentare ma la redditività calare nel primo semestre. Le cifre sono leggermente superiori alle attese degli analisti, ad eccezione di quelle relative all'utile netto.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve