Tutte le notizie in breve

Partenza al rialzo per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei principali titoli che dopo i primi scambi segna un progresso dell'1,10% , a 7.718,41 punti, mentre l'indice completo SPI avanza dello 0,99% a quota 8.355,90.

Appaiono tonici in avvio di seduta i bancari, con UBS che sale del 2,38% e Credit Suisse dell'1,66%. Bene anche i pesi massimi difensivi: Roche è in progressione dell'1,05%, Novartis dell'1,15% e Nestlé dello 0,79%.

Hanno avviato le contrattazioni in territorio positivo anche Milano (Ftse Mib +0,85% a 16491 punti), Londra (Ftse 100 +0,50% a 5.980 punti), Parigi (CAC 40 +0,64% a 4.179 punti) e Francoforte, (Dax +0,68% a 9.615 punti).

La Borsa di Tokyo oggi ha recuperato la perdite di ieri: l'indice Nikkei ha terminato in rialzo dell'1,07%, guadagnando 165 punti a quota 15.599,66.

Seduta positiva anche per le altre Borse asiatiche che hanno messo a segno la settimana di maggiori rialzi da maggio. A spingere i mercati anche la speculazione crescente che al referendum in Gran Bretagna possa vincere il fronte del 'Remain'.

Wall Street ieri ha chiuso con il Dow Jones in aumento dello 0,53% a 17.733,10 punti. Il Nasdaq è avanzato dello 0,21% a 4.844,91 punti mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso dello 0,32% a 2.078,07 punti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve