Tutte le notizie in breve

Anche nel primo pomeriggio la Borsa svizzera segna un moderato rialzo: alle 15.20 l'SMI avanza dello 0,24% a 8'247.13 punti, l'SPI dello 0,34% a 8'941.66 punti.

Le oscillazioni degli indici sono modeste. Il clima è buono, complici anche risultati aziendali migliori delle previsioni, ma la debolezza dei pesi massimi frena il listino principale, spiega un operatore. Gli investitori sono in attesa soprattutto della decisione della Federal Reserve di stasera.

Tra le blue chip elvetiche restano in evidenza Richemont (+4,31%) e Swatch (+2,43%), dopo la pubblicazione dei conti della concorrente LVHM, così come LafargeHolcim (+2,67%). Sempre molto richiesti sono anche i finanziari: tra i bancari UBS avanza del 2,17%, Credit Suisse dell'1,74% e Julius Bär dell'1,45%, mentre tra gli assicurativi Swiss Re cresce del 2,05%, Swiss Life del 2% e Zurich dell'1,93%.

In calo invece i pesi massimi difensivi, con Nestlé che cede lo 0,32%, Novartis lo 0,73% e Roche lo 0,28%. In flessione anche Givaudan (-1,28%).

Nel mercato allargato EFG registra una progressione del 24,66%, Starrag del 13,60%, Bucher del 5,47% e Calida dello 0,16%. Hanno tutte presentato oggi i loro risultati semestrali.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve