Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera vira in positivo con l'indice SMI dei titoli guida che a due ore dalla chiusura segna un leggero progresso dello 0,10 % a quota 7'946,02, mentre l'indice globale SPI avanza dello 0,34% 8'591,27 punti.

Continua a rimanere di segno negativo, ma comunque in risalita, il gigante del cemento LafargeHolcim (-0,16%), che stamane ha annunciato perdite nel primo trimestre di 47 milioni di franchi.

In calo pure Swiss Life (-1,27%), che ha registrato una flessione trimestrale del volume dei premi incassati, mentre avanza a passi di gigante Zurich Insurance (+7,86%), sebbene nei primi tre mesi dell'anno abbia realizzato utili in flessione del 28%. La performance è risultata decisamente migliore delle attese.

Tra i pesi massimi difensivi il colosso dell'alimentare Nestlé avanza dello 0,14% e Roche dello 0,53%. Novartis (-0,07%) non riesce invece a mantenersi a galla.

Debole il comparto bancario: Ubs perde il 5,16% e Credit Suisse l'1,46%. Julius Bär al momento non registra variazioni rispetto alla chiusura di ieri. I titoli di ABB, Adecco e Geberit, più esposti alle variazioni congiunturali, sono tutti di segno più.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve