Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È finita in carcere Francoise Amiridis, la moglie dell'ambasciatore greco in Brasile Kyriakos Amiridis, ucciso a Rio de Janeiro e poi bruciato nell'auto che aveva noleggiato.

La donna, 40 anni, brasiliana, è stata incarcerata con l'accusa di essere la mente dell'omicidio avvenuto in un sobborgo di Rio. Lo riferiscono i media internazionali.

Il tribunale ha deciso che Francoise Amiridis resti in carcere per 30 giorni e la polizia ha riferito che la donna è stata rinchiusa nel braccio femminile della prigione di Bangu, la più grande di Rio.

Sposata da 15 anni con il 59enne ambasciatore greco, Francoise era stata arrestata venerdì con il suo amante poliziotto e con il cugino dell'uomo. L'amante aveva quasi subito confessato l'omicidio, affermando anche che la donna aveva ideato l'omicidio e aveva offerto loro 80.000 reais (circa 24.400 dollari) per assassinare il marito.

SDA-ATS