Tutte le notizie in breve

Christine Lagarde chiede chiarezza sulle procedure della Brexit e sugli obiettivi di queste procedure.

KEYSTONE/FR170079 AP/CLIFF OWEN

(sda-ats)

"Prendiamo atto della decisione del popolo britannico. Chiediamo alle autorità nel Regno Unito e in Europa di lavorare in maniera collaborativa per assicurare una transizione morbida verso nuove relazioni economiche".

Così la numero uno del Fondo monetario internazionale (Fmi), Christine Lagarde, commenta l'esito del referendum sulla Brexit.

Lagarde - in una nota - chiede in particolare chiarezza sulle procedure della Brexit e sugli obiettivi di queste procedure.

"Sosteniamo con forza - ha aggiunto la numero uno del Fmi - gli impegni della Banca di Inghilterra e della Bce (Banca centrale europea) di fornire liquidità al sistema bancario e di ridurre l'eccesso di volatilità finanziaria".

"Continueremo a monitorare gli sviluppi da vicino pronti a sostenere i nostri membri se necessario".

Dal canto loro i ministri finanziari del G7 "riconoscono che la volatilità dei mercati può avere implicazioni per la stabilità economica e finanziaria ma ricordano che le banche centrali stanno assicurando ai mercati la liquidità necessaria a favorirne il regolare funzionamento".

Lo riferisce una nota al termine della riunione telefonica dei ministri del G7 che precisano di "conservare la propria unità e la capacità di cooperare per la stabilità finanziaria".

I ministri del G7 esprimono inoltre "rispetto per la decisione popolare del Regno Unito di uscire dall'Unione europea e fiducia nella capacità delle autorità britanniche di gestire le conseguenze del referendum".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve