Tutte le notizie in breve

Philip Hammond rassicura la City di Londra sulla Brexit e la libera circolazione di top manager e banchieri.

Il ministro del Tesoro britannico si è rivolto ai grandi istituti di credito e finanziari per garantire che le preannunciate limitazioni post-Brexit nei confronti dei flussi d'immigrazione di cittadini dell'Ue sull'isola non avranno impatto quanto meno sulla scelta dei loro dirigenti e le loro esigenze aziendali.

Le dichiarazioni di Hammond sono una risposta alle preoccupazioni per le conseguenze negative della Brexit avanzate dal Giappone, grande investitore nel Regno, e da alcuni colossi bancari. Riferendosi ai controlli sulla libera circolazione che Londra vuole introdurre, Hammond ha precisato che saranno usati in modo oculato e che sarà comunque facilitato il movimento di professionisti altamente specializzati fra le istituzioni finanziarie.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve