Tutte le notizie in breve

L'ex sindaco di Londra Boris Johnson.

KEYSTONE/EPA/WILL OLIVER

(sda-ats)

È "demenziale" l'allarmismo di David Cameron sulla Brexit. Lo ha detto l'ex sindaco di Londra Boris Johnson.

Johnson ha affermato, con un certo sarcasmo, che non ha senso evocare "la Terza guerra mondiale o la peste bubbonica" come possibili conseguenze di una uscita della Gran Bretagna dall'Ue col referendum del 23 giugno.

Era stato il premier a sostenere che un 'divorzio' dall'Ue avrebbe aumentato i rischi di un conflitto in Europa. A difesa del fronte pro Ue interviene invece l'ex primo ministro laburista, Gordon Brown, secondo cui è "patriottico" restare nell'Unione, che offre tutta una serie di garanzie al Regno Unito.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve