Tutte le notizie in breve

Il consigliere federale Didier Burkhalter

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

Nell'immediato non vi saranno grandi cambiamenti nelle relazioni tra Svizzera e UE in seguito al Brexit. È l'opinione del ministro degli esteri elvetico Didier Burkhalter, secondo cui le sfide da affrontare restano le stesse.

Interrogato dall'ats ad Airolo, dove si trovava di passaggio, Burkhalter ha aggiunto: "si è sempre detto che bisognava attendere la decisione del popolo britannico prima di prevedere altre trattative con l'UE. Ora anche quest'ultima ha interesse ad agire in maniera da garantire il rispetto del diritto con la Svizzera".

Secondo il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), è importante - ora, più che prima del referendum in Gran Bretagna - sia per la Svizzera che per l'Unione europea procedere in maniera pragmatica.

Per quanto concerne le relazioni tra Svizzera e Regno Unito, il consigliere federale ritiene si debba restare "proattivi e costruttivi: nulla cambierà a breve termine". "Bisognerà comunque trovare delle soluzioni perché le relazioni avvenivano finora tramite l'UE", ha concluso.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve