Tutte le notizie in breve

Un dipendente della società che gestisce la rete ferroviaria belga, Infrabel, è stato licenziato per i suoi legami con il predicatore jihadista e reclutatore di Molenbeek Khalid Zerkani. Lo riporta il quotidiano 'L'Echò.

L'uomo era in malattia da due mesi e avrebbe dovuto riprendere il lavoro ieri, ma i colleghi dell'officina di Schaerbeek hanno chiesto alla direzione di licenziarlo. Il dipendente, che non ha a suo carico nessuna condanna giudiziaria, è sospettato di aver aiutato a far partire per la Siria diversi giovani via Duesseldorf. Infrabel si è limitata a confermare l'interruzione del contratto di lavoro con un dipendente per "rottura del rapporto di fiducia".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve