Tutte le notizie in breve

Burundi: Onu autorizza dispiegamento di 228 poliziotti per cercare di sedare la violenza e le violazioni dei diritti umani nel Paese (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/BERTHIER MUGIRANEZA

(sda-ats)

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha autorizzato il dispiegamento di una forza di polizia dell'Onu in Burundi per cercare di sedare la violenza e le violazioni dei diritti umani nel Paese.

Con undici voti a favore e quattro astensioni (Cina, Angola, Egitto, Venezuela), il Consiglio ha adottato una risoluzione proposta dalla Francia che prevede l'invio di 228 poliziotti a Bujumbura e in tutto il Burundi "per un periodo iniziale di un anno".

La loro missione potrà essere prorogata o modificata se la situazione peggiora. Il loro compito sarà quello di "monitorare la situazione della sicurezza" e il rispetto dei diritti umani, in coordinamento con diverse decine di osservatori ed esperti militari dell'Unione africana già dispiegati.

Ma la loro efficacia dipenderà in larga misura dallo spazio di manovra che lasceranno le autorità del Burundi, che finora hanno autorizzato la presenza solo di 50 agenti. La risoluzione invita il governo del Burundi a "cooperare pienamente" con la forza di polizia delle Nazioni Unite.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve