Tutte le notizie in breve

Violenze al termine della partita FCZ-Vaduz

Keystone/ENNIO LEANZA

(sda-ats)

Ieri sera al termine della partita che opponeva lo Zurigo a Vaduz, la polizia comunale della città sulla Limmat è ricorsa a idranti, proiettili di gomma e sostanze urticanti per respingere circa 500 sostenitori dell'FCZ.

Già poco dopo la conclusione della partita al Letzigrund, secondo immagini trasmesse alla televisione, decine di ultras incappucciati erano penetrati nei corridoi che conducono agli spogliatoi. Gli addetti alla sicurezza sono però riusciti a impedire un confronto con i giocatori. Tuttavia, secondo la polizia, ci potrebbero essere feriti leggeri.

Secondo un comunicato odierno, circa 500 tifosi, di cui molti incappucciati, dopo la certezza riguardo alla retrocessione del "loro" Zurigo, malgrado il 3:1 sulla squadra del Principato, hanno lasciato lo stadio e si sono diretti verso il centro della città, dove sono stati bloccati dalle forze dell'ordine. Fan arrabbiati hanno iniziato a lanciare contro la polizia pietre e torce, alle quali gli agenti hanno risposto con getti d'acqua, sostanze urticanti e proiettili di gomma respingendo così il corteo composto ancora di circa 150 persone.

La polizia ha indicato all'ats che nella città sulla Limmat sono stati commessi atti di vandalismo: vetrine infrante e sedie e tavoli di ristoranti danneggiati. Tuttavia è ancora ignoto l'ammontare dei danni.

Poco dopo sono giunti alla stazione di Zurigo con un treno speciale i sostenitori del Grasshopper rientrati dalla partita vinta dalla loro squadra contro il Basilea, che malgrado la sconfitta si è laureato campione svizzero per la settima volta. Il trofeo è stato consegnato da Roger Federer.

Secondo la polizia comunale di Zurigo, arrivati nella città sulla Limmat, circa 100 tifosi del Grasshopper, incappucciati e armati di bastoni hanno cercato il confronto con i sostenitori dell'FCZ. Anche in questo caso la polizia è intervenuta con sostanze urticanti e proiettili di gomma.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve