Tutte le notizie in breve

Le spese pubblicitarie in Svizzera sono diminuite del 3,3% in luglio su base annua, a 276,1 milioni di franchi. Questo calo segue una lieve flessione, dello 0,3%, già constata il mese precedente.

In controtendenza vi è il settore del tabacco, che ha fatto segnare una progressione dell'87,6%, ma anche l'energia (+34%) e il ramo dello svago, della gastronomia e del turismo (+25,5%), che beneficia della stagione estiva. Lo indica oggi l'istituto Media Focus in un comunicato. I più forti cali sono stati registrati dai settori della pulizia (-23,9%), digitale (-22,6%) e finanziario (-21%).

Per l'insieme dei primi sette mesi dell'anno, le spese pubblicitarie rispetto allo stesso periodo del 2015 sono progredite dell'1,2%, soprattutto per effetto dei mesi di aprile e maggio, scrive Media Focus.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve