Tutte le notizie in breve

La sede della Carlo Gavazzi a Steinhausen (ZG).

KEYSTONE/URS FLUEELER

(sda-ats)

Il fabbricante zughese di componenti elettronici Carlo Gavazzi ha visto la sua redditività calare nell'esercizio 2015/16, chiuso a fine marzo: l'utile netto è crollato del 22% a 9,6 milioni di franchi, soprattutto a causa delle fluttuazioni monetarie.

L'abbandono del tasso di cambio minimo tra euro e franco ha influenzato molto negativamente il risultato di questo esercizio, indica stamane la società in una nota.

La perdita su cambi è stata di 0,7 milioni di franchi, riconducibile principalmente all'evoluzione dell'euro rispetto al dollaro. Un anno prima i fattori legati alle valute avevano generato un utile di un milione di franchi.

In termini operativi la situazione è più contenuta: Carlo Gavazzi archivia infatti un utile EBIT in flessione del 2,7% a 14,4 milioni. Il fatturato si è contratto del 5,1% a 130,2 milioni; al netto degli effetti delle valute è progredito dello 0,5%.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve