Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer

Keystone/AP/PABLO MARTINEZ MONSIVAIS

(sda-ats)

Il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer smentisce che l'amministrazione Trump abbia intenzione di mobilitare fino a 100mila unità della guardia nazionale nella stretta contro gli immigrati irregolari.

"Non è vero. 100% falso", scrive sul suo profilo Twitter rinviando all'indiscrezione rilanciata dall'Associated Press.

"Non c'è alcun impegno volto ad utilizzare la guardia nazionale per radunare immigrati illegali", ha poi sottolineato Spicer parlando con i giornalisti al seguito del presidente Donald Trump, in viaggio verso la Sud Carolina.

Non è chiaro se il tema sia mai stato oggetto di discussione nell'ambito dell'amministrazione, ma Spicer ha sottolineato che quello circolato, citato dall'agenzia AP, "non è un documento della Casa Bianca".

La AP aveva in precedenza sostenuto che l'amministrazione Trump sta considerando di mobilitare fino a 100mila unità della guardia nazionale in 11 Stati Usa nella stretta contro gli immigrati irregolari. La proposta è citata nella bozza di un documento preso in visione dalla stessa Associated Press, ha scritto l'agenzia stampa.

Se la proposta dovesse essere attuata, darebbe vita ad una mobilitazione senza precedenti delle forze dell'ordine nel contrastare l'immigrazione illegale e anche in territori lontani dalla frontiera con il Messico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS