Tutte le notizie in breve

Ha inciso il miglioramento dei mercati finanziari.

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

La situazione finanziaria delle casse pensioni svizzere è leggermente migliorata nel secondo trimestre 2016. Ad influire positivamente è stato in particolare il buon andamento dei mercati azionari.

Per gli istituti di previdenza di diritto privato, il tasso di copertura ponderato in funzione del patrimonio è tornato al livello di quello di fine 2015. La crescita è stata di 1,5 punti percentuali al 110,4%.

Secondo il rapporto periodico pubblicato oggi da Swisscanto gli istituti di previdenza di diritto pubblico con capitalizzazione totale hanno registrato un'evoluzione simile, il loro tasso di copertura ponderato in funzione del patrimonio è salito di 1,8 punti percentuali rispetto al primo trimestre, a 98,8%. A fine giugno, il 68,1% di queste casse pensioni registrava un tasso di copertura superiore al 100%. Per quanto riguarda gli istituti di diritto privato, la percentuale si è attestata al 96,4%.

In aumento è anche il tasso di copertura degli istituti di previdenza di diritto pubblico a capitalizzazione parziale: nell'arco di tre mesi ha guadagnato 1,3 punti percentuali al 78,2%.

I 467 istituti di previdenza censiti totalizzano un patrimonio globale di 581 miliardi di franchi, con un rendimento del 2,27%.

La performance riflette l'evoluzione favorevole delle categorie d'investimento. L'indice maggiore di rendimento è stato fornito dalle materie prime, seguite dalle obbligazioni mondiali e dalle azioni di società straniere e svizzere.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve