Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Come il reattore numero 1 di Beznau, anche la centrale nucleare di Leibstadt (AG) rimarrà disattivata, dopo una revisione, per un periodo molto più lungo del previsto. Il reattore, fermo dall'inizio di agosto, dovrebbe essere riattivato alla fine di febbraio 2017.

Durante la revisione annuale sono stati rilevati segni di ossidazione su diversi elementi combustibili. Questi dovranno essere sostituiti o rimessi in funzione. Secondo una nota della direzione della centrale, il reattore sarà "ricaricato" nel corso del mese di gennaio.

Si dovranno anche fare nuovi calcoli sulla carica del reattore, che sarà eseguita sotto la sorveglianza dell'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN), precisa la nota.

La durata prevista della revisione, alla quale partecipano 1'500 addetti, era inizialmente di quattro settimane. Alla fine di agosto i responsabili della centrale avevano fatto sapere che, a causa della sostituzione di numerosi elementi combustibili, i lavori si sarebbero prolungati di almeno otto settimane.

Quello di Leibstadt non è l'unico reattore nucleare costretto a una pausa forzata. Il reattore 1 di Beznau, nel comune di Kleindöttingen (AG), è "spento" da ormai 18 mesi. Nel marzo 2015 erano emerse, nell'ambito di una grande revisione, "irregolarità" nella struttura primaria di contenimento. Anche in questo caso la riattivazione è stata più volte rimandata. Secondo le ultime informazioni il reattore dovrebbe venire riattivato alla fine di quest'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS