Tutte le notizie in breve

Un effettivo massimo di 2000 militari darà man forte alla polizia in occasione dell'inaugurazione della galleria di base del San Gottardo il prossimo 1° giugno.

Oltre a ciò, per motivi di sicurezza, il governo ha deciso di limitare per l'aviazione civile l'uso dello spazio aereo svizzero sopra i cantoni Ticino e Uri. All'inaugurazione ufficiale - festeggiamenti sono previsti a Erstfeld e Pollegio - parteciperanno infatti numerosi politici di spicco provenienti da Cantoni e Confederazione, ma anche dall'estero. Il Consiglio federale vi parteciperà in corpore, sono inoltre invitati i membri dell'Assemblea federale, i Governi dei Cantoni in cui transita la galleria (Ticino, Grigioni e Uri) e i presidenti degli altri esecutivi cantonali.

Per quanto riguarda l'estero sono stati invitati i capi di Stato e di governo dei Paesi limitrofi, i ministri dei trasporti dei Paesi alpini e rappresentanti di alto livello dell'Unione europea. Finora solo la cancelliera tedesca Angela Merkel ha confermato la visita in Svizzera. Si attendono invece ancora le risposte del presidente francese François Hollande e del premier italiano Matteo Renzi.

Vista l'importanza dell'evento e il calibro degli ospiti, le polizie cantonali ticinese e urana riceveranno l'aiuto di altre forze cantonali, conformemente all'Accordo sugli interventi intercantonali di polizia (IKAPOL). Queste forze civili non sono tuttavia sufficienti. Per questo motivo le autorità hanno chiesto l'appoggio della Confederazione.

Dando seguito a queste richieste, il Consiglio federale ha, come detto, approvato l'impiego di 2000 militari al massimo, che presteranno servizio d'appoggio a favore delle autorità civili. I costi saranno a carico del budget ordinario del Dipartimento della difesa (DDPS).

Se saranno necessarie ulteriori prestazioni civili e militari nell'ambito della sicurezza, queste verranno finanziate con il credito NFTA già stanziato. È previsto un massimo di 3 milioni di franchi.

L'inaugurazione ufficiale della galleria si terrà il primo giugno ai due portali con una cerimonia ufficiale cui prenderanno parte 1200 ospiti ufficiali. In quell'occasione anche mille cittadini privilegiati potranno viaggiare sui due primi treni che percorreranno il tunnel. Per la popolazione sarà poi organizzato un fine settimana (4-5 giugno) delle porte aperte.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve