Tutte le notizie in breve

Il logo della catena di negozi di moda

Keystone/WALTER BIERI

(sda-ats)

Dopo la decisione di Charles Vögele di ritirarsi dal mercato belga, la locale direzione tenta un salvataggio: depositerà entro il 20 giugno una domanda di moratoria concordataria.

L'obiettivo è di salvare gli impieghi e di avere la possibilità di trovare un eventuale acquirente.

Una volta depositata la richiesta, il Tribunale di commercio di Anversa disporrà al massimo di tre settimane per pronunciarsi, ha comunicato questa sera Charles Vögele. Un'approvazione permetterebbe alla direzione belga della catena svittese di negozi attiva nel settore della moda di avere dai tre ai sei mesi di tempo per cercare un acquirente. Il termine sarà fissato dal tribunale.

Secondo il comunicato la direzione belga è convinta che la domanda di moratoria concordataria sia la migliore opportunità per mantenere il più elevato numero di posti di lavoro e poter condurre discussioni con il più grande numero di acquirenti.

Il gruppo la settimana scorsa aveva annunciato la sua intenzione di ritirarsi dal mercato belga motivandola con una persistente mancanza di redditività, alla quale si sono aggiunte difficili condizioni economiche, la complessità del mercato belga e un clima di consumo critico.

Charles Vögele conta nel mercato belga 41 succursali e 210 dipendenti.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve