Tutte le notizie in breve

Cina: tifone Nepartak devasta costa orientale, almeno 6 morti.

KEYSTONE/AP Xinhua/ZHANG GUOJUN

(sda-ats)

Il tifone Nepartak, dopo Taiwan, ha colpito e devastato la costa della provincia orientale cinese di Fujian, dove lascia almeno 6 morti e 8 dispersi: è l'ultimo bollettino fornito dai media cinesi secondo cui gli sfollati sono 450.000.

Pesanti i disagi ai trasporti aerei e ferroviari con voli e treni cancellati a centinaia, mentre i gravi danni alle centrali elettriche hanno lasciato parte della provincia senza energia.

Nepartak, primo tifone della stagione che a ridosso del fine settimana ha provocato a Taiwan due morti e 72 feriti, ha perso potenza nel frattempo pur mantenendo tutto il carico di piogge.

Nelle immagini trasmesse dalle tv, i lavori dei soccorritori procedono a ritmo serrato per recuperare (anche con l'ausilio di scavatori) quanti sono rimasti intrappolati sui tetti delle case finite sotto alcuni metri di acqua. Il tifone, ora declassato a tempesta tropicale, si muove verso la provincia di Jiangxi dove circa 500 persone sono state sfollate per ragioni di sicurezza.

Un'insolita pioggia torrenziale si è abbattuta negli ultimi mesi nel sud del Paese ingrossando i fiumi, incluso lo Yangtze, e provocando alluvioni.

Il governo ha reso noto venerdì che sono 164 le morti dal 30 giugno per il maltempo che ha interessato 32 milioni di persone sparse in 26 differenti province.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve