Tutte le notizie in breve

Secondo il Consiglio nazionale l'aiuto allo sviluppo deve disporre per gli anni 2017-2020 di una somma di 11,11 miliardi di franchi.

KEYSTONE/LUKAS LEHMANN

(sda-ats)

L'aiuto allo sviluppo deve disporre per gli anni 2017-2020 di una somma di 11,11 miliardi di franchi. Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale approvando il progetto chiamato "Cooperazione internazionale 2017-2020".

Per la prima volta tutti i 5 crediti quadro che riguardano la cooperazione sono stati riuniti nello stesso messaggio per rendere più efficace l'azione in questo campo. Gli obiettivi principali rimangono la riduzione della povertà e la lotta ai cambiamenti climatici.

Nel suo messaggio il governo, dal punto di vista geografico, mette l'accento sul Nordafrica e il Medio Oriente. Per quanto riguarda l'aiuto umanitario urgente, la Svizzera prevede di investire principalmente in queste due regioni per assistere e proteggere i milioni di rifugiati e offrire loro condizioni di vita più dignitose sul posto e nei Paesi vicini.

Il dossier passa al Consiglio degli Stati.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve