Tutte le notizie in breve

Il Consiglio nazionale ha rinunciato oggi a chiedere un divieto della distribuzione gratuita alle casse dei supermercati di sacchetti di plastica monouso.

Ha infatti tacitamente respinto una mozione in tal senso depositata da Dominique de Buman (PPD/FR). Per la Camera la priorità va data a un misure volontarie.

La grande distribuzione dovrebbe infatti giungere prossimamente a un accordo che permetterà di ridurre notevolmente il numero di sacchetti di plastica usa e getta. L'intesa, la cui entrata in vigore non è ancora conosciuta, prevede l'eliminazione dei sacchetti alle casse dei negozi, ad eccezione di quelli situati nelle stazioni ferroviarie.

Il cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr ha precisato che il settore della grande distribuzione non si opporrà a un intervento della Confederazione qualora gli obiettivi non dovessero venir realizzati. Berna potrebbe agire in modo sussidiario.

Attualmente non si può infatti imporre un divieto a causa della mancanza di basi legali. Sarebbe però possibile introdurre una tassa. Il governo poterebbe agire per via d'ordinanza, ha precisato Thurnherr.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve