COMCO multa filiale Galenica per 4,5 milioni


 Tutte le notizie in breve

La Commissione della concorrenza (COMCO) ha inflitto una multa di 4,5 milioni di franchi alla HCI Solutions, società del gruppo farmaceutico bernese Galenica.

Secondo l'autorità l'azienda abusa della sua posizione dominante nel settore della commercializzazione di informazioni mediche elettroniche in Svizzera. Galenica considera la decisione sbagliata e ha già annunciato un ricorso.

La HCI Solutions impedisce l'accesso di concorrenti sul mercato e impone l'acquisto di prestazioni legate ai suoi partner commerciali, si legge in un comunicato odierno della COMCO.

Concretamente nei contratti con le case informatiche attive in Svizzera l'impresa ha introdotto sistematicamente a partire dal 2012 clausole per impedire il ricorso a banche dati di altri fornitori. Questi ultimi non sono così riusciti a prender piede sul mercato.

Inoltre HCI Solutions ha offerto l'integrazione delle informazioni mediche delle imprese farmaceutiche nelle sue banche dati solo insieme a diverse prestazioni supplementari. Questo modo d'agire ha avuto per effetto la chiusura del mercato verso altri fornitori delle prestazioni.

In Svizzera, i grossisti, gli ospedali, le farmacie, i medici e le drogherie dipendono dalle informazioni mediche per distribuire, dispensare e fatturare i farmaci autorizzati, ricorda la COMCO. L'accesso a queste informazioni attraverso il sistema elettronico attualmente utilizzato è dunque essenziale per il funzionamento del mercato.

Galenica la vede però diversamente. Secondo il gruppo la decisione della COMCO non è corretta né nel merito né dal profilo giuridico. Sarà quindi impugnata davanti al Tribunale amministrativo federale.

Galenica è attualmente impegnata in un processo di divisione che darà vita alla nuova entità Galenica Santé. HCI Solutions farà parte di questa nuova impresa. La multa della COMCO - sottolinea il gruppo - non ha influsso né sul previsto sbarco in borsa né sul modello d'affari della nuova creatura aziendale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve