Tutte le notizie in breve

Il Consiglio federale tiene la settimanale seduta "extra muros" a Glarona

Keystone/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

Il Consiglio federale tiene oggi una seduta "extra muros" nel canton Glarona. Al termine della riunione, l'esecutivo incontrerà la popolazione nel capoluogo cantonale e pranzerà con il Consiglio di Stato glaronese, indica la Cancelleria federale.

Si tratta della undicesima volta dal 2010 che il governo si riunisce fuori dalle stanze di Palazzo federale e la prima nel piccolo cantone della Svizzera centrale. Il Consiglio federale vuole in tal modo manifestare il proprio attaccamento a tutte le regioni.

Il collegio ministeriale augura al canton Glarona una seconda rivoluzione industriale, questa volta in campo digitale, ha dichiarato il presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann.

Schneider-Ammann ha detto di conoscere il cantone per aver scalato in passato le sue montagne, come pure in qualità di ex imprenditore: Glarona è infatti stato il primo cantone svizzero a conoscere l'industrializzazione. Oggi le fabbriche tessili non ci sono più. "Il Consiglio federale vorrebbe portare nel cantone una seconda rivoluzione industriale", in futuro la regione potrebbe diventare una nuova Silicon Valley, ha aggiunto il presidente della Confederazione. Per questo obiettivo "lavoriamo a stretto contatto con il governo glaronese".

Il governo ha già tenuto sedute "extra muros" in Ticino e nel Giura nel 2010, nei cantoni di Uri, Vallese e Basilea Città nel 2011, a Sciaffusa nel 2012, Vaud nel 2013, Svitto nel 2014, Friburgo nel 2015 e ancora Vaud nella primavera di quest'anno.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve