Tutte le notizie in breve

Le medicine meglio acquistarle legalmente

Keystone/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

Le guardie di confine hanno scoperto a metà novembre al valico di frontiera di Diepoldsau (SG) due casi di contrabbando di stimolanti per l'erezione. Circa 3000 compresse e bustine di gel erano nascoste in pullman provenienti dalla Serbia e sono state sequestrate.

Lo ha comunicato oggi dell'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici Swissmedic.

Le guardie di confine svizzere, durante un controllo di routine effettuato il 13 novembre, hanno trovato 1800 unità di uno stimolante per l'erezione in bagagli di un autista serbo di pullman.

Tre giorni dopo, sempre al valico di frontiera di Diepoldsau, un 41enne, anch'egli serbo, ha cercato di importare illegalmente 1400 stimolanti per l'erezione nascosti tra gli indumenti del bagaglio, aggiunge la nota.

Analisi sui prodotti sequestrati effettuate da Swissmedic hanno dimostrato che si trattava di compresse contraffatte e con nettamente meno principio attivo. Per quanto riguarda le bustine di gel, erano contraffazioni provenienti dall'India.

Swissmedic ha avviato una procedura amministrativa. La merce illegale verrà distrutta.

La Svizzera vieta a privati l'importazione di grosse quantità di medicinali dall'estero. Farmaci di provenienza sconosciuta possono mettere gravemente a repentaglio la salute, ricorda Swissmedic.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve