Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La defezione del diplomatico ha provocato parecchio scalpore.

KEYSTONE/AP/AHN YOUNG-JOON

(sda-ats)

La Corea del Nord ha rafforzato le misure anti-diserzione dopo la clamorosa fuga di Thae Yong-ho, in servizio da 10 anni anche come numero due all'ambasciata nordcoreana a Londra, che nei giorni scorsi ha "tradito" e si è rifugiato in Corea del Sud con moglie e figli.

Secondo quanto riportano i media di Seul, il regime, sorpreso dalla vicenda londinese, avrebbe rafforzato i controlli sui funzionari della sua rete diplomatica ordinando, in particolare, l'immediata esecuzione di tutti quegli agenti incaricati ad hoc "che mancheranno l'obiettivo di neutralizzare le cause di diserzione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS