Tutte le notizie in breve

Il presidente cinese Xi Jinping sollecita "calma e autocontrollo" nell'incontro con la delegazione nordcoreana guidata da Ri Su-yong, vicepresidente del Comitato centrale e direttore del Dipartimento internazionale del Partito dei Lavoratori.

Lo riferisce l'agenzia Nuova Cina, secondo cui in un messaggio a Xi, il leader nordcoreano auspica lo sviluppo di "relazioni amichevoli".

L'incontro tra Xi e la delegazione è avvenuto nel pomeriggio alla Grande Sala del Popolo e ha avuto una durata di circa 40 minuti.

Ri, il più alto funzionario nordcoreano nella gestione delle questioni internazionali, ha iniziato ieri una visita a sorpresa di tre giorni a Pechino, mentre oggi ha consegnato un messaggio "orale" a Xi del leader Kim Jong-un basato sulla speranza che "la Corea del Nord possa lavorare con la Cina per rafforzare la tradizionale amicizia bilaterale e mantenere la pace e la stabilità nella penisola coreana e nell'Asia del nordest".

Secondo Nuova Cina, Ri ha anche dato un aggiornamento sulle conclusioni del settimo congresso del Partito dei Lavoratori, il primo in 36 anni, che ha visto Kim salire alla presidenza. Xi, che è anche segretario generale del Comitato centrale del Pcc, ha dato il benvenuto alla delegazione affermando che "la visita è la prova della tradizione di comunicazione strategica tra i due partiti sulle principali questioni".

Nell'incontro, al quale ha partecipato pure il Consigliere di Stato Yang Jiechi, Xi ha auspicato grande successo per la gente nordcoreana "negli sforzi relativi a economia, standard di vita e socialismo".

La Cina dà grande valore alle relazioni col Nord e per questo è desiderosa di lavorare per mantenere, consolidare e sviluppare le relazioni bilaterali. Sulle vicende della penisola coreana, la posizione della Cina è "chiara e consistente": Xi ha invitato le parti coinvolte "a mantenere la calma, mostrare autocontrollo e aumentare la comunicazione e il dialogo per tutelare la pace e la stabilità regionali".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve