Tutte le notizie in breve

Andrej Plenkovic (al centro) è il vincitore delle elezioni in Croazia.

KEYSTONE/AP/DARKO BANDIC

(sda-ats)

I risultati completi delle elezioni politiche anticipiate tenutesi ieri in Croazia confermano una chiara vittoria dell'eurodeputato conservatore e diplomatico di carriera Andrej Plenkovic.

Il suo partito, Hdz, ha ottenuto una maggioranza relativa nel parlamento di Zagabria.

Secondo i dati relativi allo spoglio di tutti i seggi, diffusi stamane dalla Commissione elettorale centrale (Dip), l'Unione democratica croata (Hdz) guidata da Plenkovic ha ottenuto 61 deputati, dei 151 che compongono il Sabor, il parlamento monocamerale di Zagabria.

Sull'altro versante, i socialdemocratici dell'ex primo ministro Zoran Milanovic, insieme ad altri tre partner della coalizione di centrosinistra, ottengono 54 seggi parlamentari.

Il leader conservatore Plenkovic ha annunciato di voler formare un governo stabile, moderato e riformista. Per questo avrà bisogno di un partner di coalizione, molto probabilmente il giovane partito Most (Ponte), guidato dall'attuale vicepremier Bozo Petrov, che avrà in parlamento tredici deputati. Non è escluso che a loro si uniscano anche i rappresentanti della minoranza serba, che ha tre seggi garantiti in parlamento, e altri partiti minori, senza però la destra estrema che questa volta non entra in parlamento.

Il dato preoccupante di questa tornata elettorale è la scarsa affluenza alle urne, tra le più basse nella storia della Croazia dato che ha votato appena il 52,6% dei 3,8 milioni di aventi diritto.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve