Tutte le notizie in breve

La Croce rossa svizzera (CRS) ha lanciato oggi a Berna i festeggiamenti per i suoi 150 anni di esistenza.

Circa tremila volontari, dipendenti e invitati dell'organizzazione umanitaria fondata il 17 luglio 1866 hanno formato insieme in Piazza federale, con l'ausilio di fogli bianchi e rossi sollevati verso il cielo, una grande croce rossa .

Quest'anno giubilare dev'essere l'anno della solidarietà umana, secondo le parole di Annemarie Huber-Hotz, presidente della CRS, citata in una nota. Perché senza umanità la vita non merita questa denominazione, ritiene l'ex cancelliera federale.

Raphaël Compte, presidente del Consiglio degli Stati, ha sottolineato che di fronte alle crisi e alle guerre che colpiscono milioni di persone, la Svizzera deve portare un messaggio di pace e umanità.

La CRS approfitta di questo anno di anniversario per consolidare i contatti con il grande pubblico, i partner e le autorità e per mostrare quali prestazioni fornisce in Svizzera e all'estero al servizio dell'umanità, prosegue il comunicato. Un camion, con una esposizione mobile presentata oggi in Piazza federale, sarà presente per tutto l'anno in occasione di diverse manifestazioni pubbliche.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve