Tutte le notizie in breve

I puntatori laser pericolosi per la salute dovrebbero essere vietati. Il Consiglio degli Stati ha sostenuto oggi all'unanimità e senza modifiche una nuova legge in questo senso.

Essa mira a proteggere in particolare i piloti di aerei e di elicotteri contro le cosiddette radiazioni non ionizzanti. Il Nazionale deve ancora pronunciarsi.

Il Parlamento aveva chiesto una soluzione per tutelare meglio la salute della popolazione. Negli ultimi anni centinaia di attacchi erano stati perpetrati ai danni di piloti in Svizzera, tanto che la Rega ha deciso di munire i suoi equipaggi di occhiali speciali. Puntatori laser sono stati utilizzati anche contro conducenti di tram e persino contro insegnanti da parte di allievi.

Spesso fabbricati all'estero, questi puntatori possono essere ordinati via Internet a titolo privato o commerciale, e poi importati in Svizzera senza controllo e immatricolazione. Con la legge proposta dal governo, le autorità potranno vietare l'importazione, il transito, la consegna o il possesso di tali prodotti giudicati molto pericolosi.

I criteri saranno fissati per via d'ordinanza. Le misure potranno anche colpire singoli articoli o gruppi di prodotti. Secondo il progetto, chiunque violi intenzionalmente un divieto rischierà una pena pecuniaria o fino a un anno di prigione. Con una violazione per negligenza si potrà incorrere in una multa fino a 40'000 franchi. La legislazione attuale permette già alla polizia di confiscare puntatori laser pericolosi, ma senza possibilità di sanzione.

Solarium

La legge costituisce inoltre una base legale necessaria per impedire ai minori di frequentare i solarium. Il Consiglio federale preciserà nelle disposizioni di esecuzione gli obblighi dei gestori di solarium in materia di informazione e controllo, rafforzando in tal modo la tutela dei giovani.

Multe fino a 40'000 franchi potranno essere inflitte alle persone che violano intenzionalmente tale esigenza o non hanno un certificato di competenza per utilizzare prodotti potenzialmente pericolosi.

Disposizioni chiare sono peraltro previste per proteggere il pubblico contro radiazioni o stimoli sonori provenienti da diverse fonti come durante i concerti con show laser. Il Consiglio federale potrà prevedere un obbligo di dichiarazione di talune manifestazioni.

I cantoni controlleranno l'osservazione di tali disposizioni. La Confederazione potrà raccogliere la documentazione scientifica necessaria all'informazione della popolazione sui pericoli delle radiazioni non ionizzanti e degli stimoli sonori. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ne sarà incaricato.

La legge non avrà conseguenze economiche rilevanti e non genererà costi elevati. Il rapporto evoca un posto supplementare e circa 200'000 franchi di risorse in seno all'UFSP. Stando a una stima grossolana, le spese supplementari dei cantoni per il controllo dei solarium potrebbero variare tra 35'000 e 1,3 milioni di franchi.

I telefoni cellulari non sono invece contemplati dal progetto. La legge definisce quale radiazione ionizzante ogni campo elettromagnetico con una lunghezza d'onda superiore ai 100 nanometri.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve