Damasco: "Ankara sostiene gruppi terroristici"


 Tutte le notizie in breve

Rapresentanti di Russia, Iran e Turchia ad Astana

Keystone/EPA/IGOR KOVALENKO

(sda-ats)

Ai colloqui sulla crisi siriana cominciati stamane ad Astana, in Kazakistan, Damasco ha accusato la Turchia di sostenere gruppi terroristici in Siria.

"La Turchia è uno Stato che ha violato la sovranità siriana, fornendo assistenza ai gruppi terroristici e impedendo una soluzione pacifica" della crisi siriana, ha detto Bashar Jaafari, il capo della delegazione governativa.

Prima dei negoziati, la delegazione del governo siriano ha incontrato i rappresentanti di Russia e Iran, ma non quelli della Turchia.

Dal canto suo, il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Bahram Qasemi, ha affermato che il vertice in corso ad Astana "è di vitale importanza per mantenere la tregua in Siria e per spianare la strada a una soluzione politica della crisi".

Qasemi, riferendo in conferenza stampa, ha detto che tra ieri e oggi ci sono stati "numerosi incontri bilaterali e trilaterali tra rappresentanti russi, iraniani e turchi" per tracciare un percorso di successo del vertice.

Qasemi ha rimarcato l'importanza dell'azione svolta da Russia, Iran e Turchia per portare al tavolo delle trattative le parti coinvolte nel conflitto siriano, ad esclusione dei gruppi terroristici legati a Isis e al-Nusra. In tal senso ha riferito che iraniani, russi e turchi stanno puntando alla creazione di un maggiore coordinamento che mira, anche per il futuro, a incrementare le possibilità di successo delle trattative.

Il portavoce iraniano ha quindi detto che il vertice di Astana punta a eliminare definitivamente gli ostacoli al fine di permettere la ripresa dei colloqui di pace a Ginevra.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve