Depressione "Egon" porta in Svizzera la prima tempesta dell'anno


 Tutte le notizie in breve

I risultati della depressione Egon sulle autostrade tedesche.

Keystone/DPA dpa/A4262/_HENNING KAISER

(sda-ats)

Il passaggio della depressione "Egon" nel centro della Germania la notte scorsa ha portato in Svizzera la prima tempesta dell'anno. I venti hanno abbondantemente superato i 100 km/h in pianura.

A Basilea e in Svizzera orientale sono saltati diversi collegamenti ferroviari. In Ticino la neve ha provocato problemi alla circolazione.

La velocità del vento ha raggiunto 117 km/h nel villaggio di Cressier (NE), tra i laghi di Neuchâtel e Bienne. Folate di 111 km/h sono state misurate a Lucerna, riferisce stamane il servizio di MeteoGroup. All'osservatorio sul Kronberg, nel canton Appenzello, a 1640 metri di quota, si raggiunta la forza di un uragano, con venti a 150 km/h.

Per effetto della perturbazione le temperature sono diminuite di molti gradi. La neve, attesa soprattutto per oggi, è già caduta durante la notte in Ticino e Alto Vallese.

Secondo le previsioni meteorologiche il fine di settimana sarà decisamente invernale, con 10 centimetri di neve fresca a Zurigo, Berna e Losanna. Le maggiori precipitazioni dovrebbero essere nella parte nordoccidentale delle Alpi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve