Tutte le notizie in breve

Crolla l'utile di Deutsche Bank che annuncia ulteriori sforzi nel quadro del processo di ristrutturazione.

L'istituto bancario tedesco ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto di 18 milioni di euro dai 796 milioni dello stesso periodo del 2015 a fronte di ricavi in discesa a 7,39 miliardi di euro da 9,18 miliardi.

Il risultato è comunque migliore delle attese degli analisti interpellati da Bloomberg che avevano preventivato una perdita di 22 milioni di euro.

L'amministratore delegato, John Cryan, ha spiegato in un comunicato di essere "soddisfatto dei progressi compiuti" ma che "se persiste l'attuale fase di debolezza economica, sarà necessario essere ancora più ambiziosi nel portare avanti il processo di ristrutturazione in termini di tempistica e intensità".

sda-ats

 Tutte le notizie in breve