Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il luogo dove è caduto il Super Puma

KEYSTONE/TI-PRESS/SAMUEL GOLAY

(sda-ats)

Dopo i due incidenti delle Forze aeree svizzere che sono costati la vita a tre persone nell'arco di quattro settimane, oggi il Consigliere federale Guy Parmelin ha deciso di annullare il tiro d'aviazione sull'Axalp previsto per il 12 e il 13 ottobre.

Lo ha comunicato in serata il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

"In segno di rispetto per i tre piloti dell'esercito svizzero deceduti nel giro di un mese e per l'assistente di volo gravemente ferito i vertici del Dipartimento hanno optato per l'annullamento", anche se "non è stata una decisione facile", si legge nella nota.

Il comandante delle Forze aeree ha inoltre deciso di rinunciare all'esercitazione di tiro sull'Axalp prevista dall'11 al 13 ottobre e legata alla dimostrazione di volo.

Mercoledì un elicottero Super Puma è precipitato sul San Gottardo: entrambi i piloti sono morti, mentre l'assistente di volo è rimasto gravemente ferito.

Un mese fa - il 29 agosto - un pilota è deceduto in un incidente con un F/A-18 nella regione del Susten.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS