Tutte le notizie in breve

"Oggi anche se sei il più grande vocalista al mondo, la tua cittadinanza russa ti impedisce l'accesso al primo posto". Il vice premier russo della Crimea, Ruslan Balbek, ha commentato così la vittoria dell'Ucraina alla 61.a edizione dell'Eurovision song contest.

La vittoria è stata ottenuta con '1944', una canzone dedicata alla deportazione dei tatari di Crimea sotto Stalin, interpretata dalla cantante di origine tatara Jamala.

Il russo Sergey Lazarev si è piazzato in terza posizione.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve