Fecero saluto nazista, scarcerati sei soldati svizzeri


 Tutte le notizie in breve

I sei soldati dell'esercito svizzero che erano stati ritratti in una foto col braccio alzato nel saluto nazista davanti a una svastica disegnata sulla neve sono di nuovo liberi. La loro scarcerazione è avvenuta martedì sera, ha detto un portavoce delle forze armate.

I giovani proseguiranno ora la scuola reclute. Il fatto di cui si erano resi protagonisti risale al mese scorso: il 22 gennaio il SonntagsBlick aveva diffuso la foto con i sei sulla piazza d'armi di Wangen an der Aare (BE), mentre effettuavano il tipico saluto nazista.

In seguito a una misura disciplinare ordinata dal loro comandante dopo l'interrogatorio, i soldati, incorporati nelle truppe di salvataggio, erano finiti dietro le sbarre qualche giorno dopo.

La giustizia militare ha aperto un'inchiesta penale sulla questione. Dovrà in particolare determinare se vi sia stata una violazione delle norme antirazzismo.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve