Tutte le notizie in breve

La Ferrovia retica (RhB) deve finanziare l'acquisto di 27 nuovi treni.

Keystone/ARNO BALZARINI

(sda-ats)

La Ferrovia retica (RhB) ha lanciato lunedì, per la prima volta dalla sua esistenza, due prestiti obbligazionari a reddito fisso di 100 milioni di franchi ciascuno, per finanziare l'acquisto di 27 nuovi elettrotreni.

Si tratta del maggiore acquisto di materiale rotabile nella storia della compagnia ferroviaria grigionese, rammenta oggi una sua nota.

La Ferrovia retica ha firmato lo scorso 30 giugno a Zurigo con il costruttore turgoviese Stadler Rail di Peter Spuhler un contratto da 285 milioni di franchi per la consegna di 27 treni automotori.

La produzione avverrà nel sito di Altenrhein (SG). Il primo treno, composto di quattro carrozze per una lunghezza totale di 76 metri, dovrebbe essere consegnato nell'estate 2019. I nuovi convogli saranno utilizzati principalmente in Prettigovia e in Engadina, secondo quanto indicato al momento della firma.

I prestiti hanno una durata rispettivamente di nove e 15 anni. L'emissione è stata fatta in collaborazione con il Credit Suisse e la Banca Cantonale Grigione e secondo la Ferrovia retica è stata "molto bene" accolta sul mercato.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve