Tutte le notizie in breve

Con il nuovo orario delle FFS i tempi di percorrenza si ridurranno di mezz'ora

KEYSTONE/URS FLUEELER

(sda-ats)

Quest'anno il cambiamento d'orario delle FFS, che entrerà in vigore l'11 dicembre, sarà interamente all'insegna del San Gottardo.

Con l'apertura della nuova galleria si riduce infatti di mezz'ora il tempo di viaggio sull'asse nord-sud.

Questa riduzione del tempo di percorrenza è solo una prima tappa, ricordano le FFS in un comunicato odierno. Dalla fine del 2020 i clienti che si sposteranno tra la Svizzera tedesca e l'Italia vedranno ridotto il tempo di viaggio di ben 60 minuti, mentre per raggiungere il nord delle Alpi dal Sottoceneri occorreranno 45 minuti in meno, grazie alla nuova galleria del Ceneri.

Sempre dal 2020 saranno previste corse ogni mezz'ora (anziché ogni ora) tra il Ticino e la Svizzera tedesca, e ogni ora (anziché ogni due ore) tra Zurigo e Milano.

Oltre alla nuova tratta attraverso la galleria di base del San Gottardo, le FFS continueranno a gestire anche l'attuale linea di montagna, "contribuendo così al consolidamento e allo sviluppo del turismo nella regione del San Gottardo", continua la nota. Sempre per incentivare il turismo, sarà disponibile il "Gotthard Panorama Express": durante il viaggio i passeggeri assisteranno a presentazioni sulle bellezze e sulla storia della regione nonché sul mito del San Gottardo.

Più in generale, sulla linea di montagna è prevista un'offerta a cadenza oraria con i treni RegioExpress TILO e coincidenze per la lunga percorrenza a Erstfeld, Bellinzona e Lugano. Ciò significa però che con il nuovo orario salteranno tutti i collegamenti diretti da Locarno per il nord delle Alpi e anche da Biasca, Faido e Airolo non ci saranno più convogli a destinazione di Lucerna/Basilea e Zurigo.

La concessione per le FFS sulla linea di montagna scade tuttavia a fine 2017. I progetti come il "Gotthard Panorama Express" sono quindi al momento limitati a quella data. Gli sviluppi futuri sono ancora incerti.

Pro Bahn (l'organizzazione degli utenti dei trasporti pubblici) ha inoltre criticato l'offerta turistica sulla tratta, visto che "si allunga semplicemente una linea TILO da Bellinzona fino a Erstfeld", senza personale, minibar e con un solo bagno, oltre che un comfort limitato per la prima classe.

www.progetto-orario.ch

sda-ats

 Tutte le notizie in breve