Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Donald Trump

KEYSTONE/EPA BLOOMBERG POOL/ANDREW HARRER / POOL

(sda-ats)

"L'amministrazione Trump rappresenta un rischio alle condizioni economiche internazionali e ai fondamentali globali dei rating" degli stati. Lo afferma l'agenzia di rating Fitch.

L'agenzia sottolinea che la "prevedibilità politica americana è diminuita, con l'accantonamento dei tradizionali canali di comunicazione e gli anticipati cambiamenti nelle politiche con implicazioni globali".

"Il rischio primario ai rating include la possibilità di cambiamenti distruttivi alle relazioni commerciali, la diminuzione dei flussi di capitale internazionali, limiti alla migrazione che possono influenzare le rimesse" e gli scontri politici che possono contribuire a "prolungare la volatilità delle valute e di altri mercati finanziari" afferma Fitch. "La materializzazione di questi rischi potrebbe offrire un contesto sfavorevole per la crescita economica, mettendo sotto pressione i conti pubblici con implicazioni negative per alcuni rating".

Fitch ammette che alcuni elementi dell'agenda economica di Trump potrebbero essere positivi per la crescita, "incluso l'investimento sulla infrastrutture americane, l'attenzione alla riduzione delle regole e la possibilità di un taglio delle tasse, assumendo che i tagli non si traducano in un aumento proporzionale del deficit e del debito americano". "Al momento la bilancia dei rischi punta verso un risultato globale meno favorevole. L'amministrazione ha abbandonato la Trans-Pacific partnership, ha confermato la rinegoziazione del North American Free Trade Agreement, rimproverato le aziende americane che investono all'estero minacciando sanzioni e accusato diversi paesi di manipolare le proprie valute a svantaggio degli Stati Uniti".

SDA-ATS