Tutte le notizie in breve

Un'immagine simbolica mostra una guardia di confine che tiene aperta la porta ad un profugo (foto d'archivio).

Keystone/KEYSTONE/TI-PRESS/FRANCESCA AGOSTA

(sda-ats)

Stando a cifre provvisorie fornite oggi dall'Amministrazione federale delle dogane, nell'ultima settimana di luglio si è registrato in Ticino un forte aumento del numero di respingimenti alla frontiera, mai raggiunti prima.

In una settimana sono state fermate 1349 persone entrate illegalmente in territorio ticinese, 1102 delle quali respinte in Italia, poiché non intendevano presentare richiesta d'asilo ma soltanto transitare per la Svizzera e dirigersi in altri Paesi europei.

Da ciò risulta un calo del numero delle domande d'asilo: soltanto 247 nell'ultima settimana di luglio, mentre nella precedente erano state 981 (un record) e in media 660 alla settimana negli ultimi due mesi. In cima alla classifica delle richieste (più della metà) ci sono sempre e ancora gli Eritrei, seguiti da cittadini di Etiopia, Gambia, Nigeria e Somalia.

sda-ats

 Tutte le notizie in breve