Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Penelope Fillon, la moglie di François Fillon (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/CHRISTOPHE ENA

(sda-ats)

Penelope Fillon nel 2012 e 2013 ha svolto un doppio lavoro a tempo pieno e - lasciando il Parlamento - ha portato a casa anche una liquidazione (indennità di licenziamento di 45'000 euro).

Queste le nuove rivelazioni dei media francesi sulla moglie di François Fillon, all'indomani della conferenza stampa con la quale il candidato della destra intendeva chiudere il capitolo.

Dal luglio 2012 al novembre 2013, Penelope Fillon, secondo Le Parisien, mentre prendeva 5'000 euro al mese dal periodico La Revue des deux Mondes, continuava ad incassare lo stipendio da assistente parlamentare del marito. Si sarebbe trattato di due contratti a tempo pieno ma la carica di assistente parlamentare in realtà potrebbe non impedire di cumulare altri incarichi, a patto di non oltrepassare le 52 ore di lavoro settimanale in parlamento.

Il Canard di domani, invece, annuncia che "la polizia non ha trovato indizi concreti del lavoro di Penelope, ma le tracce delle indennità di licenziamento", 45'000 euro. Che la moglie di Fillon ha incassato nonostante avesse già un altro lavoro.

SDA-ATS