Tutte le notizie in breve

Colpiti in un parco

Keystone/EPA DPA/PATRICK PLEUL

(sda-ats)

Cielo pesante in Europa, temporali e intere regioni in allerta, tuoni e fulmini improvvisi. Cadono sui bambini, in pieno centro di Parigi mentre festeggiano al parco il compleanno di un amichetto, in Germania mentre si affrontano in una partita di calcio.

Undici i feriti a Parigi sotto il platano incenerito di Parc Monceau, fra la chiesa di Saint-Augustin e gli Champs-Elysées. Tre bambini e un adulto sono particolarmente gravi. Addirittura 35 i feriti nella partita di calcio fra bambini a Hoppstadten, in Renania-Palatinato, ma chi sta peggio è l'arbitro, colpito in pieno da un fulmine mentre ancora non pioveva. Gravi anche altri due adulti, mentre i bambini se la sono cavata con poco.

Erano le 15 al Parc Monceau quando tre genitori e otto bambini e ragazzi fra i 7 e i 14 anni - tutti abitanti nel quartiere - sono stati colti dalle prime gocce di pioggia mentre facevano merenda sull'erba. Un fuggi fuggi generale perché soffiava un vento forte e caldo e il cielo stava diventando scuro. I primi tuoni e poi l'errore più diffuso, tutti a ripararsi sotto l'albero più grande. "Non bisogna mai cedere a questa tentazione - spiega un esperto intervistato alle tv francesi - l'albero ha un 'effetto punta'", il meccanismo attira-elettricità dei parafulmini. Un episodio che si verifica molto raramente nel centro di una città.

Una ventina di dipartimenti erano stati messi in stato d'allerta, fra questi non c'era l'Ile-de-France. Un pompiere che si trovava per caso nel parco, allertato dalle grida, è accorso verso le vittime ed è riuscito a rianimare un bambino a terra, praticandogli massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca. Gli altri sono tutti stati trasportati in ospedale, al pediatrico Necker, dove sono curati per piaghe, bruciature, ustioni e stato di choc. Nessuno, a quanto sembra, per fratture o contusioni dovute al crollo dell'albero. In serata, tutti stanno migliorando, resta la preoccupazione per uno solo dei bambini.

In Germania, è stata la tempesta "Elvira", che imperversa da giorni, a scatenare il violento fenomeno elettrico. Già ieri era stato investito l'ovest del paese, con inondazioni e grandinate in diversi centri, fra cui Wiesbaden. Un poliziotto, sentito come testimone dall'agenzia tedesca DPA, ha riferito che quando il fulmine si è abbattuto sul campo di calcio non pioveva e il cielo non era neppure scuro. Colpito direttamente l'arbitro, evacuato con un'eliambulanza, gravi ferite anche per altri due adulti. I 30 bambini fra i 9 e gli 11 anni che stavano disputando la partita (fra campo e panchina) hanno riportato lievi danni ma sono tutti in ospedale per controlli

sda-ats

 Tutte le notizie in breve