Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue la tendenza a un aumento delle fusioni e acquisizioni con partecipazione svizzera: nel 2016 sono state 362, il 3,4% in più dell'anno prima. Il volume delle transazioni è salito del 40% a 119 miliardi di dollari.

Il 2016 si rivela così essere il secondo anno con il volume più elevato, secondo solo al 2007, subito prima dello scoppio della crisi finanziaria, ha indicato oggi la società di consulenza KPMG. La statistica è fortemente influenzata dai 43 miliardi di dollari offerti da ChemChina per Syngenta, la più grande acquisizione effettuata da un'azienda cinese all'estero.

Il numero delle transazioni elvetico-cinesi è in crescita negli ultimi anni: 2 nel 2012, 3 nel 2014, 10 nel 2015 e 9 nel 2016.

SDA-ATS